sabato 29 ottobre 2011

Il fango che ricopre tutto ma non la dignità e la rabbia

Prima di esprimere tutto il mio rammarico e dispiacere per quanto accaduto in Liguria e in Toscana , voglio premettere che non sono una persona violenta , e non ho mai creduto che la violenza , manifestata in ogni sua forma sia costruttiva . Questa volta però , visto quanto è successo nelle zone sopra elencate , e visto che nel 2011 ancora per pochi giorni di pioggia , persone comuni devono perdere le proprie case , e a volte come in questo caso anche la vita , allora forse , la violenza verbale e fisica trova in tutto questo una giustificazione! Con questo non voglio certo invitare chi legge a reagire sempre e comunquue in modo violento , ma semplicemente , vorrei dire che trovo assurdo che ad oggi , una persona perda  la vita per qualche giorno di pioggia! Certo ci sarà sempre chi è pronto a sostenere  che non era prevista cosi tanta acqua , che non c'è stato un preavviso metereologico .... ma io ricordo ancora bene il 1994 quando a Canelli (AT) dove vivevo all'epoca arrivò l'alluvione .... anche li tutti erano impreparati e a sentire la giunta comunale non si poteva fare altro che attendere la fine e poi mettersi a spalare per ricostruire e riparare i danni fatti . Ma oggi , dopo cosi tanti anni , vedere un paese in ginocchio mi sembra al quanto imbarazzante! Credo che sia inutile costruire nuovi palazzi , viaggiare in auto blu , spendere soldi per grandi opere ( e non sto qui a citarle tutte ) se poi bisogna piangere la perdita di persone a causa del maltempo! Sarebbe ora che questi cari politici iniziassero a capire che prima bisogna spendere i soldi per sistemare quello che non va , bisognerebbe che questi cari politici capissero che non si può concedere permessi per costruire ovunque tanto per far girare l'economia , perchè l'economia non si fa girare cosi! Bisogna usare il cervello , prendere coscienza che ci sono problemi da risolvere e non aspettare sempre la tragedia , che ad ogni inverno sbuca dietro l'angolo come se fosse una novità , per poi arrivare in auto blu per fare il solito discorsetto!! Basta! La gente è stufa , e il fango che hanno preso il faccia il sindaco e altri che erano ad Aulla in questo caso se lo sono meritato!!! Non se ne può più ! Lo so che la violenza , non è una cosa buona ..... ma nemmeno stare sempre zitti e subire è una cosa buona! Dunque io in questo caso mi sento di appoggiare in pieno le proteste che si sono viste ad Aulla .
Per finire , cari i miei Politici , aprite gli occhi! Gli italiani si sono rotti le palle!!! Dei vostri discorsetti ! E' ora di agire ! O fate qualcosa di concreto o ve ne andate a casa! Grazie

giovedì 27 ottobre 2011

Adesso Basta non se ne può più!!! Politici a casa

Parlo da italiano , parlo da giovane , parlo da lavoratore e parlo da cittadino comune! Sono stufo! Non se ne può più di questi politici , pensano solo ad ingrassare il loro conto in banca , sono sempre più lontani da quella che è ad oggi la triste realtà di tutti i giorni , ogni qualvolta vengono intervistati ( al di la delle interviste programmate ) fanno solo delle grandi figuracce , basta guardare le iene , ma se non fosse abbastanza proprio in questo numero un giornale di Auto gli ha intervistati per sapere se fossero al corrente dell'attuale prezzo della benzina e del gasolio e più del 57% ha sparato cifre a caso !!! E questi sono i politici che dovrebbero decidere del nostro futuro ???? Ultima figuraccia , una rissa in parlamento .... e come se non bastasse di fronte ad una scolaresca in visita ... Almeno le hanno dato una chiara idea di chi attualmente presiede in parlamento ! Ormai viviamo in una sorta di omertà , tutti sanno che chi governa non fa i nostri interessi , e spesso vive ben distante dalla nostra realtà quotidiana , le pubblicità ironizzano sul loro modo di vivere ( vedi spot fiat ) , programmi come le iene ad ogni colpo mostrano le loro pesanti lacune , eppure nonostante tutto questo , sono ancora li a parlare , a discutere , a prenderci in giro! Credo sia giunto il momento che il popolo , ovvero tutti noi , ci decidiamo a prendere in mano le sorti di questo paese , ormai sempre più a picco! Si accettano proposte , iniziative , insomma uniamoci e facciamo qualcosa di concreto ! Grazie

lunedì 24 ottobre 2011

Addio Sic!

Non ho mai creduto che esistano delle parole giuste per salutare un campione , un ragazzo , una persona che stimavi e che amavi , pur non conoscendola di persona , e credo che anche adesso non esistano parole giuste per descrivere l'umore e il dolore che ho provato io come credo molti altri italiani ieri pomeriggio , l'angoscia , la speranza che piano piano andava affievolendosi con il passare dei minuti . Io non mi voglio dilungare troppo , ci tengo però a dire che il Sic , mi ha regalato davvero delle belle emozioni , e sono certo che me ne avrebbe potute regalare molte altre! Era uno che podio o non podio , metteva allegria , trasmetteva gioia , e a sentir dire coloro che lo conoscevano bene di persona era un ragazzo pieno di valori . Dunque mi limito a salutarti Sic , e ad abbracciare sinceramente la sua famiglia e i suoi cari in questo momento di dolore .
Addio Sic , ci mancherai tantissimo!!!

martedì 18 ottobre 2011

Scontri : Danni e vandalismo autonomo , o pilotato per interesse ?

Un saluto a tutti !
E' un po' di tempo che manco dal mio blog , per motivi di lavoro e di questo chiedo scusa a coloro che mi seguono .
Ho deciso di tornare e di farlo anche con una riflessione piuttosto importante . Negli ultimi giorni abbiamo assistito tutti a ciò che è avvenuto a Roma , c'è stato un corteo degli Indignatos , pacifico e significativo ( visto il tempo che stiamo attraversando ) ma come già altre volte è accaduto , abbiamo dovuto assistere anche a gesti violenti , puro vandalismo .... Ma a che scopo??? Beh io mi sono fatto una mia personale idea , e vorrei sapere da voi se è pura fantascienza o se potrebbe avere un senso logico e dunque essere veritiera .
In un momento di crisi come quello che sta attraversando il nostro paese , e il mondo in generale non c'è da stupirsi che la gente comune scenda in piazza , e non c'è da stupirsi perchè ormai questa classe politica non l'ha vuole più nessuno ! Ora provate a mettervi nei panni di chi sta al potere .... Vi trovereste a sedere su una poltrona che scotta , a ricoprire un ruolo importante senza però aver più la fiducia dell'elettorato , e vi ritrovereste ad assistere impotenti alla più grande e compatta dimostranza di dissenso da parte dei cittadini italiani . Beh , ora pensate di essere furbi e un po' cattivelli ..... Quale sarebbe il modo migliore per poter contrastare tutti questi manifestanti ?? Bloccarli , impedirglielo ? Beh si ... ma visto che siamo in un paese libero questo non è possibile.... Eh allora provate a fare questo ragionamento : Se io ( furbo ) mando in mezzo a queste manifestazioni persone violente , con il preciso ordine di fare danni!!! Quale sarebbe la reazione ??? Ovvio ... sarebbe sotto gli occhi di tutti ... Ci sarebbe quello che c'è oggi , ovvero indignazione e delusione e rabbia , da parte di chi ha subito i danni ! E cosi ecco che se foste ( sempre stando a questa idea )  il furbo potente , potreste avere a quel punto tutto il diritto di fare delle leggi speciali e nuove , al fine di impedire certe situazioni , punirle in maniera più decisa e meglio ancora prevenirle!!! Ed è guarda caso quello che sta accadendo in questi giorni .... E cosi il potente di turno farebbe anche una bella figura perchè in questo senso avrebbe il pieno appoggio e consenso dei cittadini , indignati per gli spiacevoli episodi accaduti di recente ! Cosi facendo ovvero attuando sull'onda dell'emotività leggi molto più dure , il furbo potente si potrebbe aprire la strada verso una simil - dittatura ... fino ( senza dover sforzare troppo la fantasia ) arrivare ad utilizzare la polizia per impedire ogni tipo di manifestazione contro di lui! Ovvio ... al fine di impedire ( per i cittadini ) nuove violenze etc etc.... Insomma , a me tutto questo mi puzza un po'!
Spero di aver espresso al meglio quello che è ai miei occhi ciò che sta accadendo oggi , e vorrei tanto avere la vostra opinione!

Un piccolo esempio ... avete presente quelli che sostengono che l'attentato dell'11 settembre 2001 fosse orchestrato dagli stessi Usa ?? Se fosse vero ... pensate a cosa accadde dopo ... Gli USA ebbero la miglior scusa mediatica per attaccare il cosi detto nemico , con l'appoggio totale di tutto il mondo e specie degli americani... proprio sull'onda dell'emotività . Beh in questo caso tutto Italiano , secondo la mia idea sarebbe la stessa cosa .... Il problema che il nemico in questo caso per il potente di turno siamo noi cittadini!
Riflettete ....e fatemi sapere la vostra.
Grazie

martedì 2 agosto 2011

Nuovo progetto , arredo d'interni

Ecco le prime immagini del nuovo progetto di una abitazione moderna , le foto rappresentano il progresso dei lavori e sono ancora prive di texture definitive e di luci definitive ... un parere sarebbe gradito , idem critiche costruttive e consigli . Grazie








martedì 26 luglio 2011

Ducati & Rossi : Dobbiamo accontentarci ....

Premetto subito che io sono un tifoso sfegatato di Rossi , lo seguo dal suo esordio in 125 e non l'ho mai perso di vista un attimo :)
Dopo l'ultima gara a Laguna Seca che Valentino ha chiuso in sesta posizione davanti al suo compagno di squadra Hyden , ho dovuto assistere come tutti i telespettatori alle dichiarazioni di Valentino del post gara ....Rossi ha detto chiaramente che in questo momento bisogna accontentarsi perchè i problemi della sua desmosedici sono a quanto pare troppo grandi per poter essere risolti in poco tempo . Da Rossi onestamente non mi aspettavo questa resa ... Ovvio che preferisco la sua sincerità piuttosto che un continuo mentire in nome del solo ottimismo misto a speranza , utile solo ad illudere tifosi e sponsor .

Rimango comunque fiducioso , e spero con tutto il cuore di poterlo rivedere sul gradino più alto del podio almeno una volta quest'anno , cosi da dare un segnale forte per il 2012 , e sopratutto perchè credo che farebbe molto bene sia a lui che alla squadra .
Se vi va dite la vostra mi piacerebbe avere un vostro parere .

giovedì 7 luglio 2011

Mercato Libero : Venditori per Enel energia , pessima immagine!

Ciao a tutti ,
oggi mi trovo costretto a scrivere questo post al seguito di un esperienza al quanto deludente  con i cosidetti venditori porta a porta per conto di Enel energia .
Ma partiamo dal principio .... Giusto un paio di settimane fa sento suonare il campanello di casa , e una volta aperta la porta la prima impressione che ho avuto è stata quella di trovarmi di fronte ad uno di quei ragazzi ( non ho nulla contro di loro ) che ti vendono le penne in cambio di qualche spicciolo , di solito persone uscite dalla comunità . Invece a mia grande sorpresa il ragazzo si identificava come venditore autorizzato da Enel energia , ed era venuto per propormi un contratto da firmare seduta stante al fine di farmi risparmiare qualche euro in bolletta. Fino a qui , anche se mi faceva strano non ci sarebbe nulla da dire , se non che questo ( e gli altri con lui ) ragazzo era vestito malissimo , abiti un po' sporchi , scarpe usuratissime , pettinato come se dovesse andare ad un rave :) e inoltre non si capiva una mazza di quello che diceva , causa il suo scarso lessico e la sua ancora più scarsa capacità di vendere. Insomma io chenon sono un anziano dato che ho 30 anni , ho avuto l'impressione di essere di fronte ad un tentativo di truffa , perchè non ritenevo possibile che Enel mandasse in giro certe persone per proporre un contratto di riduzione spesa sulla bolletta. La cosa ancora più strana è che alla mia domanda : << Posso avere una copia di questo "contratto" cosi da poterlo esaminare ...>> La risposta è stata << No , mi spiace non posso lasciare copie a nessuno a meno che non lo sottoscriva adesso >> A quel punto sono stato costretto a salutarlo con educazione e gentilezza . Inoltre questo ragazzo mi disse che non sarebbe più passato da quelle parti ( per incentivarmi a firmare ) e invece sono passati altri ragazzi ( stesso abbigliamento ) nel giro di 2 settimane a propormi la stessa cosa !

Ora vorrei fare un paio di premesse , non mi stupisce che ci siano venditori porta a porta per ditte come Enel , ci sono state quando si è liberalizzato il mercato della telefonia vedi : Fastweb etc... ma mi stupisce e mi spiace vedere persone cosi inadeguate a svolgere questo compito ! Credo che la Enel stessa ne abbia una forte perdita d'immagine e di professionalità . La seconda cosa che mi lascia perplesso è che a quanto pare loro sono mandati proprio da Enel , perchè io credevo fosse una società concorrente tipo Surgenia o altri ... ma a sentir loro era sempre Enel a mandarli .
Questo mi pare strano , perchè io feci il contratto con Enel pochi mesi fa  , e se Enel avesse avuto la possibilità di offrirmi una soluzione a minor costo credo logicamente che me l'avrebbe subito proposta o sbaglio ?

Insomma , per concludere la cosa non mi quadra e in più anche se fosse tutto come dicono questi ragazzi ,credo che aziende come Enel dovrebbero mandare in giro persone decisamente più serie e presentabili!!

mercoledì 29 giugno 2011

Marco Travaglio parla del progetto TAV in Val di Susa

Mi limito solamente a riportare sul mio blog il video di Marco Travaglio relativo al progetto Tav , e a tutti gli scontri che sta generando proprio in questi giorni . Io personalmente credo che sia l'ennesimo esempio di dittatura camuffata da democrazia , e anche l'ennesimo esempio di come "probabilmente" dietro a tutti questi scontri si sia sempre e solo l'interesse economico . A voi i commenti

Che le Poste facciano le poste !!!

Sono un cittadino comune , e come probabilmente molti di voi anch'io ogni volta che mi reco alle Poste italiane vengo preso da un raptus di insofferenza per diversi motivi. In primo luogo considero i dipendenti delle poste leggermente lenti !! Molto spesso si vedono scende come la posta piena e nemmeno tutti gli sportelli aperti , e quelli in funzione sono gestiti da personale che se la prende di un comodo mai visto in altri uffici! Ma se questo non bastasse , adesso ( o meglio da un po' di tempo ) le poste hanno pensato bene di iniziare a vendere un po' di tutto ... Libri , cd , e per ultima la sim mobile delle poste ! Vorrei fare un paio di considerazioni . Primo già trovo sbagliato che nel 2011 , si è costretti ad andare in posta per pagamento come multe , bollettini etc... e non si possa andare nella proria banca ! Ma già che siamo costretti a recarci presso gli uffici postali , io mi chiedo perchè non si dedichino a potenziare il personale , o almeno a strigliarlo un po' al fine di renderli più efficaci e svelti ! Invece che fanno ? Si mettono a vendere prodotti come la sim del cellulare allo sportello. L'altro giorno mi sono recato in posta , ero di frettissima dato che dovevo ritirare dei soldi da una carta postepay per poi versare in banca , ( già trovo assurdo che io non possa ritirare dal bancomat delle poste più di 250 euro ) comunque ero in coda , impaziente , e la signorina che era davanti a me una volta recatasi allo sportello per le proprie esigenze si sente interrompere dal signore dello sportello , al fine di spiegarle e proporle un cambio di operatore dal suo ( in quel caso vodafone ) a quello delle poste , e sono stati almeno 10 minuti a parlare dei piani tariffari etc... Vi giuro che è solo per la mia educazione che non ho mandato al diavolo il signore allo sportello !! Ma cazzo, già siete lenti , mal organizzati , e invece di migliorare il servizio per il cittadino vi mettete a fare altro cosi da rallentare ulteriormente lo smaltimento delle già enormi code che tutti giorni fanno da protagoniste nei vostri uffici??!!! Sono a dir poco indignato e mi piacerebbe tanto che questa cosa cambiasse radicalmente ! Grazie e scusate per lo sfogo , ma credo di non essere l'unico a pensarla in questo modo .

Valentino Rossi parla di se , del suo futuro e del suo possibile erede...

E' stata realizzata un intervista a Valentino Rossi , una delle tante realizzate fino ad ora . Ma a differenza delle altre , in questa si affronta forse per la prima volta in maniera ufficiale l'argomento ritiro , e il campione di Tavullia a riguardo ha le idee molto chiare << Non farò come Sciumi! Mi ritirerò solo quando sarò stufo e non mi divertirò più , cercare di uscrire sulla cresta dell'onda è una sciocchezza secondo me e se ti fermi qualche anno sei fottuto! >> queste le dichiarazioni di Rossi . Durante l'intervista Rossi spiega anche che non crede in un possibile calo di attenzione nei confronti della moto gp dopo un suo eventuale ritiro , perchè secondo lui il motociclismo in Italia c'era prima e ci sarà anche dopo di lui , pur ammettendo che molti si sono avvicinati a questo sport proprio grazie al suo carisma e alle sue indiscutibili doti da fuoriclasse! A
proposito di carattere , alla domanda fatta dal giornalista Beppe Severgnini su chi potrà essere il suo possibile erede , Rossi spera nel suo fratellino che proprio quest'anno ha già vinto due gare , anche se sottolinea che ha un carattere differente dal suo . Non poteva mancare anche l'argomento Simoncelli , suo amico nella vita e avversario in pista , e a riguardo Valentino esprime un suo giudizio molto semplice e chiaro ... << Marco ha un carattere già più simile al mio , addirittura lui è ancora più scemo di me ... scemo in senso buono, ma è troppo buono! >>
Tutti siamo credo concordi nel definire Rossi un pilota forte psicologicamente , e proprio su questo punto Rossi scherza un po' , ammettendo questo suo lato caratteriale , ma sottolineando che è inutile essere forti psicologicamente se poi si prendono un secondo a giro !

Io personalmente in questo stralcio d'intervista ho visto un Rossi maturo , abbastanza sereno con se stesso nonostante il periodaccio che sta attraversando , e sono certo che ci darà ancora delle belle soddisfazioni!

lunedì 27 giugno 2011

Mugello 1 anno dopo

Il prossimo week end si corre al Mugello , e per la moto gp sarà una tappa fondamentale per capire se c'è ancora spazio per riaprire il mondiale . Per il momento Stoner sta dominando , nonostante abbia concluso "solo" secondo al gp d'Olanda . Valentino Rossi anche se in classifica è solo al quarto posto , credo sia l'unico in grado di inpensierire Stoner . Fino ad ora nessuno ne ha parlato , ma se analizziamo il mondiale fino ad ora , vediamo che Valentino che con la gara di Assen , dove ha provato per la prima volta la sua nuova Desmosedici gp 11.1 , dovrebbe aver concluso il momento peggiore , ha sempre in un modo o nell'altro portato a casa punti , necessari per non fargli perdere troppo terreno sugli avversari , e adesso si trova non troppo lontano dal pilota di testa ovvero Stoner . In breve credo seriamente che se dal Mugello , Valentino riuscisse a trovare finalmente il giusto feeling con la moto e il giusto set up , allora protremmo vedere un mondiale completamente differente . Primo perchè per il momento Stoner sa bene che Valentino non è un problema , dato che annaspa in torno alla sesta posizione , e perchè gli altri piloti , a partire da Simoncelli non sono in grado di metterli la giusta pressione . Abbiamo già visto come Stoner sotto pressione sia incline agli errori , e anche se quest'anno guida una moto molto più stabile e prestante della Ducati , non credo che di colpo sia diventato immune da Rossi .
Il Mugello , dunque oltre ad essere la gara di casa per Valentino , potrebbe essere davvero la chiave di svolta , per lui , e per il mondiale e io da tifoso me lo auguro !

mercoledì 15 giugno 2011

Un furgone in fiamme ad Asti

Non è successo nulla di cosi particolare o grave oggi , non ci sono retroscena inquietanti da raccontare , ma per chi come me fosse un po' curioso ( dato che passavo da quelle parti ) ho deciso di scattare due foto al furgone in questione che oggi ha misteriosamente preso fuoco , mentre alla guida il conducende non si era accorto di nulla . Infatti a segnalare al conducende che il suo furgone , (intento ad affrontare la rotonda di fronte alla stazione di Asti ) , stava prendendo fuoco è stato un altro automobilista che in quel momento si trovava in quella stessa rotonda . In pochi minuti a detta dei testimoni che hanno assistito al fatto il furgone ha preso completamente fuoco con fiamme alte almeno 5 metri ! Nel giro di poco sono arrivati poi polizia e vigili del fuoco che hanno immediatamente domato le fiamme. Devo dire che in questa occasione è stato fatto , da parte delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco un ottimo lavoro perchè in circa 30 minuti hanno spento le fiamme e rimosso il furgone grazie ad un carroattrezzi, ripristinando il traffico senza nessuna conseguenza .

sabato 11 giugno 2011

Facebook , follia CityVille

Follia ? Truffa ? Istigazione a spendere ? Non lo so ... per me è una grande fesseria ! Sto parlando ovviamente di CityVille , ultima ma non meno importante applicazione del celeberrino social network "Facebook" . Che Facebook fosse pieno zeppo di applicazioni inutili , di metodi più o meno trasparenti e diretti nell'utilizzo dei nostri dati e delle nostre preferenze ( grazie ai MI PIACE ) che clicchimo per bombardarci di pubblicità mirata, beh non è una novità ! Ma che a popolare questo social network , ci fossero anche applicazioni , ( giochi ) gratuiti che però inducessero l'utente a spendere soldi reali per poter completare lo stesso ... beh questo mi sembra ai limiti della legalità . Per spiegare il mio punto di vista , sono costretto a fare un passo in dietro e a dire cosa penso di certi sistemi on line come il poker e altri che non fanno altro che indurre l'utente , con false speranze dettate da facili e iniziali vincite a scommettere poi soldi veri , con l'apertura spesso di conti on line , e con sempre più spesso lo stesso tragico finale .... Ovvero la perdità totale da parte dell'utente . Si potrebbe dire , che in questo caso ( CityVille )  non si stia parlando di gioco d'azzardo , ma ben si di un semplice e innoquo gioco on line , e oltretutto gratuto . Ma la verità è un altra , e io per poter scrivere questo post ho deciso di iscrivermi e iniziare questo "innoquo" gioco on line . Prima di tutto bisogna considerare un aspetto fondamenale , ovvero che il gioco si basa proprio sullo sviluppo da parte nostra di questa città virtuale , infatti il nostro compito è di costruire una città  , senza restrizioni e come più ci aggrada . Questo va a risvegliare in noi quel senso di megalomania , quel senso che nella vita reale troppo spesso siamo costretti a reprimere per ovvi motivi . Ed ecco che dunque ci ritroviamo per le mani un piccolo appezzamento di terra , e la possibilità fin da subito di costruire le nostre prime case , i nostri primi negozi e i nostri primi edifici pubblici , tipo comune , ufficio postale etc... Fino a qui vi starete chiedendo dov'è l'istigazione a spendere soldi reali ... Beh l'istigazione sta proprio nel fatto che da una parte , dopo averci fatto ben capire che lo scopo del gioco è di costruire la città più grande e più bella , ci pongono improvvisamente dei limiti , ovvero ci impongono limiti nel guadagnare soldi , nel tempo in cui spendiamo la nostra "energia" , necessaria per costruire edifici ... e cosi ecco che in un mondo in cui grazie a Internet , facebook , posta elettronica , sms ... etc... siamo sempre più abituati alle cose veloci , insomma " tutto e subito" , proprio a quel punto quando ci sentiamo il re del mondo , e vogliamo con tutte le nostre forze costruire la più bella città di Cityville e in fretta ... ecco che ci danno ( che brave persone ) la possibilità di acquistare molti più soldi ed energia ( rispetto a quella che guadagneremmo in modo gratuito ) con i nostri cari soldini , tramite carta di credito o conto paypal . Certo voi potrete pensare che sta a noi scegliere ... ed è vero ! Infatti io non parlo di obbligo , ma parlo di induzione e di istigazione .... Inoltre ci pongono obbiettivi palesemente inraggiungibili in poco tempo con i soli soldi guadagnati in modalità free.... pertanto ritengo questo gioco davvero pericoloso , per quelle persone più deboli , e incapaci di controllare il loro desiderio di consqiusta , incapaci di distinguere poi il reale dal virtuale . Per chiudere questo discorso , vorrei ricordare a tutti coloro che fossero caduti in tentazione , che si sta parlando di un giochino , inutile ... parte di un social network di perse già un po' inutile ! Riflettete e non spendete mai soldi vostri , e reali per cose irreali . Grazie

SilverStoner & Rossi c'è ? Io non l'ho visto ...

SilverStoner , già ... Non si poteva intitolare diversamente questo mio post ! Ancora una volta ha sbaragliato la concorrenza con un turno di qualifiche costanti e concrete ... Ma non bisogna sottovalutare gli altri protagonisti della moto gp . Simoncelli si è dimostrato ancora una volta un ottimo pilota , ancora in crescita costante , chiudendo oggi il turno di qualifica in 2° posizione , precedendo l'attuale campione del mondo Jorge Lorenzo che ha chiuso appunto al terzo posto . Parentesi invece molto buia e triste è quella che riguarda il centauro pesarese , infatti Rossi oggi non è riuscito ad andare oltre al 13° posto , piazza che di sicuro non gli compete e non merita! Oggi non ha funzionato bene la Ducati , e di sicuro non ha funzionato bene nemmeno Valentino , che corre oggi per la prima volta su questo circuito in sella ad una moto gp , dato che lo scorso anno aveva saltato questa tappa del mondiale a causa della sua frattura alla gamba . Non resta che aspettare domani per vedere se e come Valentino possa riuscire a togliersi da quella brutta posizione , magari come già successo , sperando in una giornata di pioggia , dove la Ducati si è già dimostrata più volte molto efficace . Aspettando la gara di domani vi ricordo gli orari delle dirette su Italia 1  : ore 12.00 gara classe Moto2, ore 14.00 gara classe MotoGP, ore 14.50 Fuori Giri, ore 15.30 gara classe 125. Come sempre la telecronaca è affidata a Guido Meda conil commento tecnico di Loris Reggiani.

venerdì 10 giugno 2011

Lo Zoo di 105 prima e dopo ! Quale immagine preferisci ?

Guardando queste 2 immagini ... quale preferisci ? Mi piacerebbe avere dei vostri commenti , voi che ascoltate Radio Deejay , voi che ascoltate Lo zoo di 105 , voi che avete assistito al passaggio di Wender , Fabio e Paolo dallo Zoo a Deejay.. Insomma ogni commento sarà gradito , le vostre emozioni , le vostre sensazioni insomma tutto! A voi la parola ...
PRIMA


DOPO

                                   ***********************************************

giovedì 26 maggio 2011

Uomini picchiati dalle Donne .... Accade sempre più spesso

Credo di non essere l'unico ad aver sentito negli ultimi anni alcuni , sporadici episodi di violenza in famiglia , ma con una piccola differenza rispetto alle solite notizie che balzano alla cronaca . In questi casi infatti la vittima non è la moglie , ma ben si il marito . L'ultima che ricordo è la vicenda di una coppia che viveva nel veronese , lei è stata denunciata dal marito , dopo che per anni lo stesso veniva picchiato , minacciato , rinchiuso in cantina , e costretto a rimanere senza cibo per giorni mentre la moglie riceveva amanti in casa . Credo che tutti in quel momento abbiano pensato , che non fosse possibile per un maschio , sopportare tutto questo senza ribellarsi , ed il problema credo stia proprio qui , ovvero nella figura maschile , che per abitudine derivante dal passato , risulta la più forte per forza , quella che non può divenire vittima di una donna , e credo che questo sia dovuto principalmente al fatto che nel passato , a livello sociale era solo il maschio a dominare la scena , mentre oggi la donna ormai emancipata ha le stesse possibilità ,  le stesse abitudini e per tanto anche gli stessi difetti ! Ad ogni modo ho letto con interesse un articolo che parla proprio di questo problema , sempre più presente anche in Italia . Di seguito il testo integrale dell'articolo tratto da "La Repubblica" attualità, servizio di Giorgia Camandona :

Picchiati, insultati, minacciati coltello alla mano e in casa propria, dalla propria compagna. Succede anche a loro, gli uomini - e più spesso di quanto si possa pensare. Ma in Italia non esiste un Telefono Uomo, non è previsto che un uomo sia vittima di violenza domestica. È difficile parlarne, difficile essere creduti. Così riferiscono, dopo aver accumulato centinaia di confessioni insospettabili, le associazioni per padri separati. Perché, in mancanza d'altro, è a loro che gli uomini picchiati dalle mogli hanno cominciato a telefonare, trovando ascolto. Nel resto del primo mondo il fenomeno è noto e studiato (vedi box). Da noi, è tutto da esplorare. Un incubo, eppure la amo ancora Lorenzo (nome di fantasia) ha 43 anni, è di Roma, fa il tecnico informatico e sta tentando con tutte le sue forze di allontanarsi dalla moglie. "Lo dico subito", sospira forte, "per me è difficile parlare di queste cose, anche se so che sono protetto dall'anonimato. È che mi fa male raccontare quel che ho passato, rivivere certe serate da incubo, non solo perché ancora mi vergogno, anche se so che non dovrei, ma perché io mia moglie la amo". Due bambini, due stipendi, una casa di proprietà, un mese di vacanza ogni anno: in famiglia non mancava nulla, eppure lei non era soddisfatta - e la sua infelicità coniugale la manifestava con la violenza. "È iniziato tutto piano piano", prosegue Lorenzo, "non c'è una data precisa, con il passare del tempo le prevaricazioni sono diventate sempre più pesanti. Ha cominciato spaccando gli oggetti durante le nostre litigate, poi è passata agli strattoni, ai graffi, agli schiaffi. Siamo arrivati addirittura agli sputi. Mi ha minacciato con i coltelli, mi ha picchiato con tutto quel che le capitava in mano: padelle, bottiglie, il bastone della scopa. In quei momenti mi diceva anche cose orribili. Più di una volta sono andato al pronto soccorso per farmi medicare. Non mi hanno mai dato dei punti, ma mi hanno curato profonde lacerazioni, ferite che non potevo medicarmi in casa, ecco: sul collo, sul labbro. E una sera mi ha spaccato la testa con un forchettone per gli spaghetti". Tiziana Franchi, responsabile del telefono Pronto Papà (051/37.09.26), di situazioni del genere ne affronta almeno un paio al mese. "Ho visto padri con dita spezzate", racconta, "con graffi in faccia e sul collo, con lividi su quasi tutto il corpo. Ho assistito uomini ai quali sono stati spaccati degli ombrelli in testa e sulla schiena. Ho parlato persino con un signore al quale la moglie aveva gettato dell'acido negli occhi. È scoppiato a piangere al telefono. E che altro poteva fare? Da donna, mi dispiace dover dire queste cose, dover fare un quadro così brutale di parte del mondo femminile, ma certe madri sono molto più sfrontate e fanno scenate davanti ai figli che certi padri non si permetterebbero mai. Perché certe donne provocano, vanno al rialzo, finché non scatta la violenza. In questo modo, esasperando la lite, si sentono giustificate e picchiano a cuor leggero". Tanta vergogna In ospedale, scatta la bugia. "Sa", prosegue Franchi, "che cosa ha detto al medico quello al quale la moglie aveva spezzato le dita? Ha detto che se le era chiuse nella porta. Perché gli uomini si vergognano a dire che sono stati picchiati da una donna, dalla moglie per di più. Figuriamoci se sporgono denuncia! Alcuni, poi, ammettono che di fronte ai carabinieri si sentirebbero ancora più intimoriti a parlare, sminuiti nel loro essere uomini di fronte ad altri uomini". E Lorenzo, purtroppo, conferma: "Ai dottori ho sempre mentito, inventando che ero scivolato, per esempio, perché non volevo distruggere la mia famiglia con una denuncia così infamante nei confronti di una donna di cui ero, no, di cui sono follemente innamorato". La società, da sempre, induce il maschio a dare prova di forza, a reprimersi e a nascondere l'offesa. Stando a uno studio svizzero sulle violenze contro gli uomini (vedi box), nella nostra cultura essere vittima ed essere maschio sono condizioni che si "escludono" a vicenda. E gli uomini che riconoscono di essere oppressi vengono subito catalogati come persone con problemi psichici, come malati. Mentre va anche detto, come fa il medesimo studio, che a volte la violenza della donna arriva come reazione a qualcosa che lei stessa subisce. In Italia, invece, il problema è ancora ben lontano dall'essere seriamente quantificato e affrontato. L'anno prossimo, l'Istat riuscirà a fare una prima indagine statistica sulle violenze domestiche nei confronti delle donne. "Siamo uno dei primi istituti nazionali al mondo a farla", spiega Linda Laura Sabbadini, direttore centrale Istat, "e certo poter contemplare anche le vittime di sesso maschile sarebbe stato importante, ma purtroppo non ci sono i fondi". Aldo Dinacci, fondatore dell'Associazione bolognese del Pronto Papà, si accalora: "Sa quante ne ho nei miei archivi di storie così, da quando abbiamo aperto il nostro sportello quindici anni fa? Non lo so neanche io con precisione. Perché non si è mai fatto un lavoro di analisi, mai una statistica, in Italia non interessano a nessuno. Ma la cosa che mi fa arrabbiare davvero è che se una donna arriva in ospedale con un occhio nero e dice che è caduta dalle scale, infermieri e dottori si preoccupano, chiamano l'assistente sociale e l'indagine scatta praticamente in automatico. Se arriva un uomo con la testa spaccata e dice di essersi fatto male da solo, nessuno si fa delle domande, anche se magari è la terza volta in un mese che quell'uomo arriva lì per farsi medicare". Francesco (anche questo un nome di fantasia) ha cinquant'anni ed è un impiegato pubblico. La sua sorte è stata simile a quella di Lorenzo: urla, sceneggiate, soprammobili che finiscono in mille pezzi e poi il primo schiaffo, i pugni, le manifestazioni di rabbia che si fanno sempre più gravi e invasive, fino al culmine: "Una sera", ricorda, "litigammo, le dissi che sapevo che aveva un altro e che volevo affrontare l'argomento, per capire che fare della nostra storia. Ma lei si è infuriata. Una belva: mi è volata addosso e mi ha picchiato con tutta la sua forza. Mi ha dato così tanti pugni che non sono riuscito a contarli. Solo dopo mi sono accorto che ero anche pieno di graffi. La verità però è che poi non sono andato via perché avevo capito che tutto quel che stavo subendo era sbagliato, ma solo perché avevo paura. Così tanta paura che di notte non riuscivo a dormire. Sono scappato. E ancora oggi nessuno dei miei amici sa la verità". La fatica di capire Parlare per la prima volta, guardare in faccia la realtà e raccontare a qualcuno l'inferno che si sta passando, è il primo passo verso il lungo percorso che porta alla liberazione dalla violenza, ma è anche la cosa più difficile da fare. "Con noi comunicano", spiega ancora Tiziana Franchi, "perché ormai sappiamo come fare. Abbiamo delle bravissime psicologhe che sanno infondere fiducia, che li aiutano a confidarsi. E poi noi quando chiamano buttiamo sempre lì l'argomento delle donne che picchiano i mariti. A quel punto, chi ha subito la stessa cosa in genere lo dice. E parla soprattutto quando capisce che non lo prendiamo in giro, che crediamo a quel che ci confida". Quando finalmente arriva la consapevolezza che si ha bisogno di aiuto, il salottino dell'analista raccoglie la verità. La dottoressa Rosalba Trabalzini, responsabile scientifico del sito per famiglie Guidagenitori.it, è psicoterapeuta. "Ho avuto in cura diversi uomini che hanno subito e che subiscono violenza", racconta. "Vengono per una problematica diversa e poi, a fatica, dopo quattro o cinque mesi, si arriva al nocciolo. E allora, raccontano delle botte che prendono. Il problema è che alcune mogli, quando i mariti entrano in terapia, diventano ancora più aggressive, perché hanno paura che si vadano a scardinare i loro equilibri di coppia". Il più delle volte, al di là della personalità dell'uomo, spesso remissivo, a far scattare la violenza sono le faccende domestiche. "La donna che lavora", prosegue la terapeuta, "si aspetta che l'uomo l'aiuti e se non lo fa, lo pretende, anche con la forza. Fra i miei pazienti ho un autotrasportatore, che si alza al mattino prestissimo, torna a casa dal lavoro intorno all'una. Lei accompagna i bambini a scuola, va in ufficio e quando rientra alle due si aspetta che il pranzo sia pronto, altrimenti volano schiaffi". Secondo la dottoressa Trabalzini, il problema risale all'infanzia. "Questi uomini", osserva, "hanno in comune madri assenti. Per esempio, sto seguendo il caso di un generale, dunque un uomo che sul lavoro ha un certo ruolo, che comanda. In casa, però, subisce violenza. Ha avuto una madre molto carente e ha visto nella moglie l'autorità che gli è mancata da piccolo, la figura a cui doversi assoggettare e a cui obbedire a ogni costo". Giorgio Ceccarelli, fondatore dell'associazione Figli Negati, fra le fila dei suoi associati conta un buon numero di papà malmenati. "In dieci anni", dice, "ho seguito personalmente almeno un centinaio di casi e posso garantire che con il passare del tempo aumentano, perché le più colpite sono soprattutto le nuove generazioni. La famiglia italiana è cambiata moltissimo, le donne fanno le stesse cose che fanno gli uomini: il lavoro, la carriera. E in più sentono il peso dei figli e della casa. Aumenta lo stress, aumentano le crisi". La dottoressa Trabalzini conferma: "La donna che lavora, che è socialmente inserita, è più forte e ha un potere contrattuale maggiore all'interno della coppia e dunque si permette anche comportamenti inaccettabili". Ceccarelli rincara la dose: "Le assicuro che esistono uomini che subiscono violenze sessuali, che sono costretti, con il ricatto o fisicamente, ad avere rapporti senza averne voglia. Non sapendo dove altro andare, si rivolgono a noi. E quelli che parlano sono una percentuale minima". La soluzione del problema è complessa, ma un primo passo si potrebbe fare creando una struttura assistenziale mirata. Ceccarelli, che lavora al Comune di Roma, ha fatto la proposta al sindaco Valter Veltroni e al presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo. Spiega: "Vorrei fare la Casa internazionale del padre, per uomini picchiati, violentati e magari poveri. Ho detto al sindaco che io metterei 50 mila euro, i soldi che la mia ex moglie e mia suocera mi hanno dovuto dare per danni morali. Oltretutto, lavorando io al Comune, le mie prestazioni sarebbero a costo zero". Pamela Pantano, assessore alle Politiche per l'infanzia e la famiglia, conferma: "Un contatto c'è stato, la proposta è stata esaminata e presto ci sarà un incontro con Ceccarelli. In seguito, valuteremo la situazione e decideremo il da farsi".

martedì 17 maggio 2011

Super Sic sotto accusa & Rossi di nuovo sul podio

E già .... come direbbe il buon Vasco , sono ancora qua! Sono le stesse parole che avrà pensato anche il Dottore , ovvero Valentino Rossi che domenica 15 maggio ha potuto riassaporare il profumo che si respira dall'alto del podio. Anche se il suo risultato ( terzo ) , non è sicuramente il massimo per uno come lui , sono certo che questo gli abbia dato un po' più di fiducia , diciamo una buona dose di ottimismo in vista di un mondiale ancora molto in salita , per lui e per la sua desmosedici! Al di là del risultato , che bisogna dire un po' fortunoso , grazie alla caduta di Pedrosa e la penalità subita da Simoncelli , bisogna riscontrare un buon miglioramento di Rossi e della sua Ducati , per il primo un costante ritmo dall'inizio alla fine , segno che i noti problemi causati dalla sua spalla sono ormai quasi del tutto risolti , e per la moto , un buon salto in avanti rispetto a qualche gara fa . Ovviamente tutti i tifosi ( me compreso ) di Valentino , non vedono l'ora di vederlo sul gradino più alto del podio , ma credo che per questo bisognerà aspettare almeno fino al Mugello , perchè sin dall'inizio della stagione Rossi non ha mai nascosto che quest'anno sarà dura . I motivi sono fondamentalmente due , la sua condizione fisica che gli ha impedito di eseguire dei buoni test invernali , e la moto che era troppo diversa da lui a inizio stagione . Ma sappiamo tutti che Valentino oltre ad essere un vero fuoriclasse e anche un ottimo collaudatore , in grado sempre di dare precise indicazioni al suo team , al fine di rendere la sua moto esattamente come lui vuole.
La gara di domenica non ha però regalato solo delle mezze gioie all'Italia , infatti Simoncelli ( altro talento nascente ) ha purtroppo per lui , dato modo a chi come Lorenzo in testa , sosteneva che il suo stile di guida fosse troppo aggressivo , l'occasione di poter dire ( io l'avevo detto ) . Infatti il Super Sic , ha ingenuamente abbattuto Dani Pedrosa , in un sorpasso davvero troppo azzardato , dall'esterno , senza lasciare allo spagnolo lo spazio sufficiente per poter curvare in sicurezza ... Risultato ? Lo spagnolo fuori dalla gara , una spalla fratturata e una penalità per l'italiano che lo ha portato poi a chiudere la gara al 4° posto . Insomma come dice Valentino Rossi, Simoncelli ha talento e dunque poteva sorpassare Dani in un altro momento aggiudicandosi cosi il secondo posto nel gp di Le Mans , anzichè dimostrare a chi lo attaccava che aveva ragione di farlo .
Detto questo , bisogna fare i complimenti a Stoner e alla sua Honda Hrc , che hanno davveo dominato la gara , togliendo a tutti anche la minima speranza di potergli mettere le ruote davanti . Quest'anno per la Honda sembra un anno magico , e non sembra che nessun'altro possa avere le stesse qualità tecniche per poterla infastidire .
Non ci resta altro da fare che aspettare la crescita fino ad ora costante del Dottore e della sua Ducati , che fino ad ora sono riusciti a raccogliere cmq dei punti importanti in vista di una rimonta per ora ancora possibile .

sabato 23 aprile 2011

MOVIMENTO 5 STELLE....

Continuo a seguire con grande interesse e speranza ciò che Beppe Grillo e il Movimento 5 stelle stanno facendo , per risollevare questa "povera" Italia . Ho dunque deciso di incollare di seguito un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo , riguardo la loro campagna! Ecco di seguito il testo integrale senza alcuna modfica :
Mia moglie mi guarda ormai come se fossi un folle. Persino il mio cane non scodinzola più, quando ritorno a casa se ne va in cucina. Gli amici, quelli li ho persi da un pezzo. "Grillo, cosa ti sei messo in testa?" "Torna a fare il comico". Allo specchio mi vedo un po' più vecchio, le rughe mi donano, ma incominciano a seccarmi. Quella faccia riflessa mi inquieta. "Dove vuole arrivare questo individuo?" mi chiedo. "Mi vuole rovinare la vita!". E' un alieno che è entrato nel mio corpo per distruggermi. "Quando è successo? Mi devo essere distratto un attimo". Capisco che è troppo tardi per tornare indietro, per ritirarmi in un tranquillo tramonto. Belin, lavoro da quarant'anni. Sono diffamato dai giornali "Populista, riccastro con le barche, pluriomicida, il ferrarino in garage, demagogo da tastiera, blogger andato a puttane" e querelato a giorni alterni da sedicenti imprenditori e politici. Pago tre avvocati a tempo pieno. "Grillo, chi te lo fa fare? Vai in Francia o in Svizzera e goditi la vecchiaia e i figli". Quanti me lo ripetono... Di figli ne ho sei e a loro, in effetti, dovrei dedicare più tempo, e se mi trasferissi a Nizza o a Lugano nessuno mi romperebbe più i coglioni. Vedrei l'Italia sprofondare nella merda da esule benestante. Uno spettacolo miserabile, ma forse, da lontano, non mi verrebbe il vomito come mi capita spesso, non sentirei quell'odore di merda che ha preso il posto della primavera. Un giorno, lo so, ritornerò a Nervi, non riuscirò ad aprire la porta perché avranno cambiato la serratura e troverò fuori le mie valige pronte. "Grillo, venditi! Sei ancora in tempo!".
Non posso, ragazzi, non posso. Non è neppure più una questione di dignità. E' che proprio non ci riesco. Sono entrato in una fase irreversibile. Deve essere il richiamo dell'ignoto, dell'impresa mai tentata prima, di una democrazia in un Paese di servi. La politica dal basso. I cittadini nelle istituzioni come servizio civile. Referendum propositivi senza quorum. Leggi popolari. Discussioni pubbliche con la popolazione prima di ogni iniziativa importante. Impossibile? Forse, ma io ci provo lo stesso.
Tra poco inizio una tournée elettorale senza soldi, senza un euro di contributi pubblici. Metterò la mia faccia e i miei polmoni in decine di piazze italiane. Sono solo un pazzo della democrazia, come lo sono i ragazzi (anche i vecchi ragazzi) del
MoVimento 5 Stelle. Girerò l'Italia con un camper che mi servirà anche per dormire. Ne sto cercando uno (in buono stato). Qualcuno si faccia avanti. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.
Di seguito le date e le città del tour elettorale. Nei prossimi giorni gli aggiornamenti. Dove non potrò essere presente fisicamente mi collegherò via Skype.

Mercoledì 27 aprile, Nogara; Giovedì 28 aprile Savona, Carmagnola; Venerdì 29 aprile Cirié, Pinerolo; Sabato 30 aprile Alpignano-Pianezza, Trofarello, Torino, San Mauro; Domenica 1 maggio Chivasso, Novara, Domodossola; Lunedì 2 maggio Cagliari; Martedì 3 maggio Olgiate Comasco, Varese, Busto Arsizio; Mercoledì 4 maggio Milano, Vimercate; Giovedì 5 maggio Desio, San Giuliano Milanese; Venerdì 6 maggio Rottofreno, Salsomaggiore Terme, Sala Baganza; Sabato 7 maggio Cento, Bologna, Rovigo; Domenica 8 maggio Cartura, Abano Terme, Oderzo, Trieste; Lunedì 9 maggio Vigonovo, Campolongo, Chioggia, Adria; Martedì 10 Maggio Codigoro, Ravenna, Cesenatico, Rimini; Mercoledì 11 maggio S. Benedetto del Tronto, Vasto, Nardò; Giovedì 12 maggio Grottaglie, Cosenza, Napoli; Venerdì 13 maggio Latina, Pomezia, Grosseto, Siena, Arezzo

domenica 10 aprile 2011

Un video realizzato da me in ricordo del mio cucciolo Rey....

Non potevo non metterlo nel mio blog.... e cosi eccovi un video realizzato da me in ricordo del mio adorabile cucciolo di Labrador Rey.....

giovedì 7 aprile 2011

Piccoli problemi di Privacy

Ho deciso di scrivere questo post , perchè mi sono accorto negli ultimi tempi che ci sono alcune situazioni di vita quotidiana che a mio modo di vedere vanno proprio a minare la cosi detta Privacy! Sarà capitato a tutti voi di recarvi in un qualunque tabacchino , o punto vendita per fare una ricarica del vostro cellulare giusto ? Beh , ovviamente è capitato anche a me e più volte al mese . Analizziamo semplicemente come avviene questa semplice procedura ..... Noi ci presentiamo al banco , e chiediamo al negoziante che vorremmo fare una ricarica Tim , Vodafone o Wind e 3 che sia ... e lui a quel punto ci chiede di quanto vogliamo ricaricare e poi successivamente ci chiede il nostro numero telefonico sul quale vogliamo fare la ricarica . Ed è proprio qui che secondo me nasce il problema.... Perchè a parte casi rari , di solito quando si fanno queste operazioni in torno a noi ci sono altre persone ... e dunque non trovo corretto dover dire ad alta volce il mio numero di telefono ! Perchè cosi facendo è troppo facile per chi volesse impradronirsi del nostro numero , averlo! Basterebbe stare vicino a qualcuno che effettua una ricarica in questo modo per carpire comodamente il numero di cellulare! Mi piacerebbe avere una vostra opinione , e sapere se secondo voi questo "metodo" non andrebbe cambiato.... Vi aspetto !

Un gesto più unico che raro!

Ho trovato questa foto su Facebook , l'ha postata una mia amica e mi ha anche detto che l'ha scattata un vigile del fuoco durante il periodo di soccorsi all'Aquila , per il purtroppo noto terremoto che l'ha messa in ginocchio .Ovviamente i commenti sono stati tutti positivi , ma io che sono un pignolo e se non dico la mia ( che sia diversa dagli altri si intende heeheh ) non sono contento , ho voluto postare quella foto qui , sul mio blog , per poter avere magari da chi legge un opinione , non tanto sul gesto che è senza dubbio di generosità , cuore , e altruismo ... anche verso un animale come il topo che si sa non è che sia cosi gradito dalla massa! Ma vorrei sapere se magari qualcuno non si chiede cose tipo .... Ma in quel momento la priorità era il topo ?Oppure non aveva null'altro da fare ? O magari è un fotomontaggio ? Magari non è nemmeno all'Aquila ? Insomma è ovvio che i miei sono solo piccoli spunti giusto per poter avere le vostre opinioni a riguardo ... Ma qualunque sarà il vostro commento , rimane il fatto che la foto è sicuramente più unica che rara!

martedì 5 aprile 2011

Lo Zoo di 105 Vs Radio Deejay ..."La reazione"

Poco tempo fa avevo scritto un post qui sul mio blog , dove parlavo proprio della "faida" fra il programma radiofonico "Lo zoo di 105" della omonima radio nazionale , verso Radio Deejay ... e a quanto pare non sono stato l'unico a notare che la cosi detta guerra mediatica era tornata alla ribalta con la migrazione dei 3 colleghi di Marzo Mazzoli , ovvero Wender , Paolo Noise e Fabio Alisei verso radio deejay. Io come già scritto nel precedente post, ascolto da tanti anni entrambe le radio , e ho cmq sempre trovato inutile questo scontro , anche nelle sue forme più lievi . Adesso però la cosa ha preso una piega leggermente più seria , e sta diventando ( a mio parere ) pericolosa! Non sono l'unico a pensarla cosi , infatti è notizia fresca che Linus ( direttore di radio deejay) abbia pubblicato un post sul suo blog , per spiegare la sua posizione e per dire in buona sostanza che la pazienza è finita! Incollo qui di seguito il testo copiato dal suo Blog e vi invito tutti a leggere le sue parole perchè le trovo saggie , mature e responsabili.
Dal Blog di Linus :
Faccio una premessa: per evitare di trasformare quello che sto per scrivere in una rissa, questo post non avrà commenti. Non voglio che nessuno insulti nessuno, nè per difendermi e nè per offendermi. Cosa che peraltro sembra diventata uno sport molto diffuso. Almeno per una certa parte di ascoltatori.
Da almeno cinque anni, senza che abbia fatto nulla, sono diventato l’oggetto degli insulti e delle prese in giro di Marco Mazzoli e del suo programma.
Prima in maniera goliardica, poi sempre più greve e volgare. “Lo facevamo per attirare la tua attenzione” mi ha spiegato Mazzoli. Certo. Ci sono anche altri modi ma forse per qualcuno è normale così. In ogni caso, chiedo ai rabbiosi ascoltatori dello Zoo, mi avete mai sentito replicare? Mi avete mai sentito insultare? Rispondo io per voi: mai. Non ho mai voluto alimentare questa rissa, odio la volgarità gratuita e credo che il più grande sberleffo sia l’indifferenza. Infatti, col tempo la cosa si è sgonfiata fino quasi (quasi) a sparire.
Così succede (è storia di quest’estate) che Mazzoli mi invita a cena e con sè porta i suoi amici, che non conoscevo. Facciamo anche un giro al santuario di via Massena, tutto bene. Se non che, qualche settimana dopo Fabio, Paolo e Wender mi cercano e mi dicono di essere stanchi del loro rapporto con l’azienda e di avere il contratto in scadenza.
Io rispondo loro che non saprei e che ne avremmo parlato più avanti, una volta che fossero davvero diventati liberi. Cosa che è successa, e a quel punto, se permettete, ero libero di fare quello che volevo.
Certo, anche con il gusto di farlo.
A quel punto Mazzoli, inevitabilmente, ha perso la testa ed è tornato a dire e scrivere quanto di più offensivo gli passasse per la mente. Anche lì, ho evitato di reagire e l’ho chiamato. Ci siamo visti, una prima volta a casa mia e una seconda a casa sua, con sua moglie, pochi giorni fa.
Gli ho spiegato che in un mondo civile il conto era ancora parecchio sbilanciato dalla mia parte, ma che per il quieto vivere mai e poi mai avremmo combattuto una guerra “contro” chicchessia.Tutto bene, direte voi. Per nulla, perchè adesso il gioco si è fatto pericoloso.
Dietro alle Radio ci sono i mondi dei social network, dove chiunque può dire e scrivere qualunque cosa. Alimentando un odio folle e senza ragione. Di cui io sono l’unica vittima senza aver mai sparato un colpo nè rivolto un’offesa.
L’ultima è di domenica pomeriggio e sta continuando in queste ore. Mentre, come scrivevo nel blog, ero in un campo sportivo a guardare i miei bambini che correvano, una ragazzina ha telefonato in diretta e al termine ha apostrofato Frankie e Laura con qualcosa tipo “Io ascolto lo Zoo, stronzi!”.
Anche qui, sarebbe una stupida goliardata. Peccato che la vigliaccheria di Facebook le abbia fatto venire la simpatica idea di scrivere che io l’avrei richiamata, insultata e minacciata. Cosa completamente inventata, primo perchè non c’ero e secondo perchè non potrei mai fare una cosa così idiota.
Il problema è che tutto l’odio pilotato e alimentato dallo Zoo in questi mesi si è messo in moto e in queste ore ovviamente si è di nuovo indirizzato su di me.
La cosa più disarmante e al tempo stesso irritante è che non ci sia nessuno in tutta 105 in grado di capire e  far capire che è pericoloso istigare alla violenza, ma anzi che ne sappia solo ricavare un vantaggio economico.Vi ho scritto tutto questo per due motivi: il primo era raccontare e ricostruire la verità, anche se chiunque fosse in buona fede non ne aveva certo bisogno.
Il secondo dire che la pazienza è finita.  

giovedì 24 marzo 2011

Incredibile mistero: messaggio in codice nel ’2011′?

Quest’anno accadrà qualcosa di incredibile. Prima di svelare l’arcano, però, facciamo un breve viaggio nella storia di una dottrina antica e affascinante: la numerologia, una conoscenza mesoterica che studia vibrazione ed equivalenza simbolica dei numeri, e ha sempre avuto grande influenza sulla letteratura e la scienza.
Allo stato attuale delle conoscenze, i primi numeri scritti – o meglio incisi – risalgono a Sumeri e Egizi  (5000 anni fa): erano diversi da come li conosciamo oggi, dato che quelle civiltà utilizzavano simboli cuneiformi. I Sumeri erano già in grado di compiere operazioni matematiche complesse: risoluzione di equazioni, estrazione di radice e potenze di un numero. La prova dell’importanza che i Sumeri-Babilonesi conferivano al numero è data dal calcolo numerico degli Dei, dalla loro collocazione nel Pantheon associata ad un numero e dagli edifici sacri, costruiti in base a rapporti dimensionali fissi e segreti.
Per molti studiosi il contenuto magico nei numeri rivela il destino dei singoli individui e della razza umana. Nel 325 d.C., l’impero Romano non diede spazio alla numerologia perché la dottrina era mal vista dalla chiesa, al pari dell’astrologia e delle divinazioni magiche: fu allora “assegnata” al campo delle credenze non accettate. In Medio Oriente – si pensa intorno al 1500 a.C., all’epoca dei primi stanziamenti delle tribù ebraiche – venne realizzato un sistema teosofico (dal Greco “dio” e “sapienza”) e filosofico: la Kabbalah, considerata la risposta di Dio alle domande dell’uomo, e basata sull’analogia numerica tra gli aspetti della vita umana e le leggi universali.
Insomma dai Sumeri a oggi, passando per i filosofi Greci e i Celti che utilizzavano i numeri per le loro divinazioni, pare che tutto nel nostro universo strettamente legato ai numeri e alla numerologia. Il grande filosofo berbero Sant’Agostino d’Ippona, definito da Antonio Livi “il massimo pensatore cristiano del primo millennio” e “uno dei più grandi geni dell’umanità in assoluto”, scrisse che “i numeri sono il linguaggio universale offerto dalle divinità agli umani come riconferma della verità”.
Veniamo allora al 2011. Quest’anno avremo date come 1/1/11, 1/11/11, 11/1/11 e 11/11/11; e non è tutto: se noi sommiamo le ultime due cifre del nostro anno di nascita e l’età che compieremo quest’anno, la somma darà sempre 111. Cerchiamo allora di decifrare il significato dei numeri 1, 11 e 111, limitandoci a poche notazioni interessanti.
Specifichiamo innanzitutto che il numero 11 – come 22, 33, 44 – è un numero Maestro. La ben nota serie di Fibonacci – che trova applicazione ovunque, dall’universo al Dna – è una successione di numeri definita a partire dalla coppia 1, 1. L’1, poi, è espressione di Dio creatore. Il primo canto dell’Inferno di Dante si compone di 136 versi: 1+3+6=10; lo zero in numerologia non esiste, quindi torniamo all’1. Lo stesso accade sommando i numeri dall’1 al 7: 1+2+3+4+5+6+7= 10 = 1. Ritorno all’unità.
L’11 è un numero legato al potere, al coraggio, al successo, all’avventura, all’impulso e all’energia: nei tarocchi, infatti, è associato all’arcano maggiore che rappresenta la forza. L’11 è il primo Numero Maestro, e come tale è molto esigente: è una prova, una sfida per le vibrazioni che favoriscono le grandi decisioni. Gli antichi ebrei lo consideravano il numero di Lilith, la forza serpentina che indusse Eva alla disobbedienza. Anche la riduzione teosofica della data del 17 settembre 2001, ultima data calcolata nella Piramide di Cheope, dà il numero 11 (1+7+2+1 = 11).
Il Salmo 11 tratta dell’uomo si è allontanato da Dio. Il numero 11 è strettamente legato all’Apocalisse. L’11 è anche impresso nella musica, come il 7: il numero delle vibrazioni al secondo per ciascuna nota è sempre un multiplo di 11, come la differenza nel numero delle vibrazioni tra le varie note. Nella simbologia cristiana l’11 rappresenta invece il peccato: 11 sono le spire del labirinto della cattedrale di Chartres che il penitente doveva percorrere a scopo purificatorio, 11 sono i cubiti di altezza della camera del sarcofago della grande piramide.
In numerologia 111 rappresenta il triangolo (1+1+1), ed è uno dei numeri più sacri per gli antichi egizi: citato in ventitré papiri, è considerato uno dei numeri Maestri Superiori. Per gli Egizi rappresenta anche la perfezione e la divinità: le tre cifre rappresentano infatti il bene, l’unione e il male. Passando alla proporzione terrestre, stabiliamo un valore generico di 40mila km per la circonferenza del pianeta: se dividiamo per 360° (angolo giro), il risultato sarà 111,111 metri.
L’universo è costruito con precisione matematica: la firma del creatore è ovunque intorno a noi. C’è forse un messaggio in codice che sta a noi decifrare? Una cosa è certa: dagli studi matematici all’occultismo ermetico, il numero 111 è magico quanto l’universo che ci circonda.

lunedì 21 marzo 2011

Un mondiale davvero interessante ....

Si è conclusa ieri 20 Marzo 2011 , la prima gara classe MotoGp di quest'anno .... e i valori che si sono visti in campo sono più o meno quelli che ci si attendeva avendo seguito i test invernali . Stoner si è confermato il più veloce ed efficace in pista , in sella alla sua Honda Hrc , che sembra essere per il momento la miglior moto presente sullo schieramento di partenza! Lorenzo , che nelle prove libere si era un po' "nascosto" ha dimostrato di meritare il titolo mondiale conquistato lo scorso anno , tenendo botta alle due Honda di Stoner e Pedrosa che almeno sulla carta risultano essere leggermente migliori della Yamaha . Il pilota maiorchino ha chiuso al secondo posto questa prima gara in notturna , ma a vedere come ha festeggiato si direbbe ( parole sue ) che sia stata una delle sue gare più belle da quando corre nella classe regina! Buono anche Pedrosa , che chiude al terzo posto , dopo aver tenuto testa al compagno di marca Stoner per la prima posizione , e che ha però poi dovuto cedere il passo sia a lui che a Lorenzo , per un problema al braccio come ha dichiarato lui stesso a fine gara . L'unico pilota del team Hrc a non finire sul podio è Andrea Dovizioso , che per buona parte della gara è rimasto dietro ( seppur incollato ) al codino di Marco Simoncelli , dando vita anche ad una bagar non male , con un sorpasso in particolare effetuato dal Sic , nei suoi confronti un po' al limite , che ha suscitato qualche polemica proprio da parte del pilota Hrc . Ottimo Simoncelli , che chiude la sua prima gara al quinto posto , dopo aver lottato con Andrea , e tenuto cmq sempre il contatto con i primi ( Stoner a parte ) . Valentino Rossi chiude la sua prima gara con la Ducati in settima posizione , che considerate le premesse non è poi nemmeno cosi male ... Ha girato forte , e a mio giudizio ha tenuto bene fisicamente anche verso la fine , anche se poi ha dovuto lasciar passare Ben Spies che ha chiuso infatti al sesto posto . Credo che nessuno di noi , informato sulle condzioni di Vale si aspettasse qualcosa di meglio , e lo stesso Valentino a fine gara in un intervista , dichiara di ritenersi soddisfatto , e aggiunge che adesso dovranno lavorare ancora un po' sulla moto , ma sopratutto sul suo fisico. Il settimo posto non è male viste le sue condizioni attuali , ma come ha voluto precisare lui nell'intervista a fine gare << Non siamo qui per fare settimo!>> Dunque credo che ci aspetti un mondiale davvero interessante , con le Honda in formissima , Stoner in palla , un Lorenzo che vuole fare il Lorenzo campione del mondo , e un Valentino che vuol dire la sua per metà stagione circa! Dunque non ci resta che stare a vedere .... e .... Buon divertimento a tutti !

martedì 15 marzo 2011

Una nuova era senza il nucleare!

Dopo quanto accaduto in Giappone , credo che sia impossibile continuare a stare in silenzio , a guardare il nostro paese crollare sotto i colpi di una manica di mentecatti!! ( i nostri politici ) , avrei voluo esprimere un mio parere sulla situazione nucleare in Italia alla luce dei nuovi eventi del sol levante ... ma credo che il testo che seguirà ( copiato dal blog di Beppe Grillo ) esprima a pieno ciò che penso dato che lo condivido in toto!
Il giorno 11 marzo 2011 il mondo è cambiato. Nulla sarà più come prima. Siamo entrati nel post nucleare. Una nuova era in cui non ci sarà più spazio per i deliri dell'energia dell'atomo. Il Giappone si è immolato per noi, certo non volontariamente, ma è ciò che è successo. Se l'incubo nucleare che ci accompagna dal dopoguerra, da Chernobyl a Three Mile Island, cesserà (e cesserà) lo dovremo al sacrificio di milioni di persone in fuga dalla nube di Fukushima. Un esodo biblico. Neppure immaginabile. Il Giappone rischia di diventare l'isola che non c'è, un luogo dove non si entra e non si esce. Una trappola nucleare. Se persino la portaerei Reagan ha abbandonato la sua missione umanitaria, quali flotte accorreranno in soccorso delle popolazioni del l'Est del Giappone? Le merci giapponesi contaminate non potranno più uscire dal Paese.
Le nubi non si fermano. Forse arriveranno fino in Europa se il vento soffierà verso Ovest. Il senso di quello che è successo è troppo grande, troppo profondo per poterlo afferrare, ma qualcosa si può intuire. Le persone hanno capito immediatamente che il nucleare è finito per sempre. Alcuni capi di Stato hanno già preso posizione contro le centrali, sanno che continuare sarebbe la loro fine politica. Succede in Germania, in Svizzera, perfino in Australia che possiede il 28% dell'uranio mondiale. L'Italia, in questo scenario, recita la parte del giapponese sperduto in un'isola del Pacifico che continua a combattere dopo dieci anni dalla fine della guerra. Personaggi che finiranno presto nel dimenticatoio del ridicolo con le loro affermazioni nucleariste. La Prestigiacomo è l'unico ministro dell'Ambiente nel mondo che vuole nuove centrali nucleari. Lei, Testa, Veronesi, Berlusconi, Cicchitto, Scaroni, Maroni, Casini, Fini, Frattini e i pennivendoli fusi del nocciolino nucleare sono come i fascisti che giravano in divisa da federale dopo il 25 aprile. Le loro dichiarazioni sono da conservare per il futuro, i loro volti, i video, le argomentazioni sono la testimonianza di un preciso momento, l'ultimo. Domani, tra qualche giorno o qualche mese, non potranno più permettersi di sparare stronzate. L'unico motivo per cui si vuole il nucleare è il debito pubblico di 500 miliardi di euro in mano alla Francia. L'EDF è il mandante, Berlusconi e la Confindustria gli esecutori interessati.
Questa classe politica sarà spazzata via dal referendum del 12 e 13 giugno. Da questa settimana partirà un'iniziativa che durerà fino al referendum: "Spegni il nucleare". Voglio coinvolgere milioni di italiani, non ci sono alibi. Con il quorum Maroni ci potrà fare il bunga bunga solitario. Il 29 aprile ci sarà l'assemblea dell'ENEL delle centrali nucleari, io ci sarò, il blog ci sarà con la diretta streaming. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

venerdì 4 marzo 2011

La nuova sfida del Campione!

Come potevo non parlare del mio idolo :) , e già ... proprio lui , l'idolo probabilmente di moltissimi altri Italiani e non ... Valentino Rossi , un ragazzo con un cognome una volta cosi "comune" trasformato negli anni in un cognome importante , molto importante! Io seguo Valentino dalle sue prime gare in 125 , e devo dire che è proprio vero che ha saputo conquistare tutti con il suo modo d'essere , cosi allegro , spontaneo , e con un manico da paura.... Valentino Rossi , ha praticamente dimostrato tutto a tutti , ha vinto come pochi altri prima di lui avevano mai vinto , ha sorpreso , stupito , e anche quando tutto sembrava perduto , ha sempre saputo tirare fuori l'asso dalla manica ( o meglio dalla tuta ) per vincere ancora! Potremmo dunque dire che ci ha abituati cosi tanto bene che dopo ci si è sempre aspettato moltissimo da lui , forse anche di più di quanto un essere umano a volte può fare! Ricordo come fosse ieri il suo passaggio dalla Honda , alla Yamaha ... tutti dicevano che non avrebbe vinto il mondiale , e lui che ti combina ? Vince la prima gara a Welcome .... e poi il mondiale al primo anno in Yamaha .... Ha battuto tutti a partire da Max Biagi , Pedrosa , Gibernau , Stoner e poi Lorenzo ... anche se per quest'ultimo bisogna dire che è stata dura , e dopo l'infortunio di Rossi , il buon Lorenzo ( che è senza dubbio un bravissimo pilota ) ha potuto vincere in quasi totale tranquillità . Adesso Rossi sta per iniziare una nuova sfida ... forse la più attesa da noi Italiani , ovvero correre il mondiale 2011/2012 in sella alla rossa ...già ... La Ducati . Altri prima di lui c'hanno provato ma con scarsi risultati , perchè Stoner a parte , nessuno è mai riuscito negli ultimi anni a fare grandi risultati . Da Valentino ci si aspetta ancora una volta tanto , e io personalmente sono convinto che possa davvero fare un anno molto buono .... ma dovrà avere pazienza , lasciare che la spalla guarisca bene , e conoscere molto bene la sua nuova compagna ( Desmosedici ) . Proprio Cadalora ha rilasciato pochi giorni fa in un intervista la seguente dichiarazione : "Lo dico per lui. Non deve sentire troppa pressione subito, in questa prima stagione in Ducati - spiega l'ex pilota nell'intervista a Riders Italian Magazine. E ha molto da fare: la Desmosedici di oggi è impostata in un modo molto lontano da quello che serve a Rossi. Deve ribaltarla. E può farlo, ma gli serve tempo. Le moto di Vale sono sempre state agli antipodi, con il motore alto e più avanzato, super reattive, estreme, delicate da mettere a punto, qualche volta anche troppo. Ma gli piacciono così, va forte con quelle. La storia di Rossi dice che il pilota, e i tecnici che lo seguono da tanti anni, hanno tutta l'esperienza per trasformare la Ducati".
Dunque per chiudere direi in bocca al lupo Valentino!!!! E sappi che io e tutti gli altri tifosi siamo e saremo sempre con te!

Il primo commento merita sempre una grande attenzione ....

Questo Blog , è aperto da circa 1 mese , e devo dire che ci sono dei momenti in cui ti chiedi perchè scrivi .... infondo non ti legge nessuno e nessuno dunque commenta .... Ma poi ecco che arriva un commento , e ti sembra di aver raggiunto chissà quale obbiettivo ... insomma ti senti soddisfatto , felice ....quasi emozionato ! Non vorrei farla più grande di quello che è ma credo che chiunque di noi abbia creato un Blog , al primo commento abbia avuto più o meno la mia stessa reazione. Non faccio misteri , il commento è arrivato perchè io per primo ne ho lasciato uno sul blog di questa persona ( dede ) , ma diciamo che non era cosi scontato che poi venisse a lasciare un commento sul mio blog. Dunque un grazie sincero a dede , e spero che questo sia il primo passo verso un flusso di commenti tale da poter migliorare me stesso e voi , attraverso il confonto , e perchè no , anche fare nuove amicizie ... che non fanno mai male !
Alla prossima ...

lunedì 28 febbraio 2011

Giorni di grandi cambiamenti

Il titolo di questo post parla abbastanza chiaro ... GRANDI CAMBIAMENTI .... infatti giusto ieri abbiamo finito di fare il trasloco io e la mia compagna , ed è stata una giornata davvero pesante . Per fortuna abbiamo avuto l'aiuto di 2 nostri cari amici ( Anna e Roberto ) , altrimenti ne avremmo avuto per 2 giorni interi anzichè uno! Oggi invece ho venduto la mia adorata autovettura .... e devo dire che anche se era una decisione presa già da un po' , mi è davvero dispiaciuto vederla andare via :( .... sono uno di quegli uomini che trattano la propria macchina quasi meglio della propria donna ...:) , e dunque quando ci si dice addio è sempre un po' doloroso . Mi rendo conto che per molti questo potrà apparire un po' ridicolo ma per me è cosi!
Adesso a me e alla mia compagna ci aspetta una nuova avventura ... ma siamo convinti entrmbi che sarà tutto bellissimo ! dato che la cosa importante è stare bene insieme noi , e questo per fortuna non è un problema!
Non credo di dover aggiungee altro .... dunque vi saluto !

giovedì 24 febbraio 2011

Il giardino degli animali su Mistero ( Italia 1 )

Martedi 22 febbraio 2011 , è andato in onda su Italia 1 un servizio all'interno del programma Mistero condotto da Daniele Bossari . Il servizio in questione è stato realizzato al fine di spiegare se gli animali hanno o meno un anima e dunque se è plausibile ipotizzare che se come alcuni sostengono esistono i "fantasmi" di noi esseri umani , allora potrebbero esistere anche quelli dei nostri cari animali . Posso immaginare la perplessità che un argomento cosi delicato possa suscitare , ma credo che non si possa neanche ignorare completamente l'argomento . Io personalmente ho voluto guardare questo servizio per una questione affettiva , dato che il servizio è stato girato proprio nel cimitero in cui ho seppellito i miei due Labrador , ( Chiupito & Rey ) , e dunque come credo possiate facilmente immaginare mi ha fatto un certo effetto vedere il posto in cui riposano , in tv!
Si è cercato di dare una definizione di "Anima", anche se gli scienziati affermano di non avere i mezzi per poter dare tale risposta , ne per gli animali ne per gli esseri umani . Sarebbe interessante poter leggere le vostre idee al riguardo .
Per chiunque volesse visionare il servizio andato in onda questo è il link : http://www.video.mediaset.it/video/mistero/puntate/211527/gli-animali-hanno-unanima.html#tc-s1-c1-o1-p1
Mentre invece per chi fosse interessato a sapere dove si trova con esattezza questo giardino degli animali , potrà visitare il loro sito web : http://www.ilgiardinodeglianimali.it/ 
Alla prossima ...

mercoledì 23 febbraio 2011

Zoo di 105 Vs Radio Deejay

Questo post nasce dal fatto che io ascolto da tempo sia radio Deejay che radio105 ... e non credo che ne ua ne l'altra possa pretendere ( e non dico che lo pretenda , dato che il palinsesto di entrambe è molto ricco e variegato) ,  che un ascoltatore scelaga solo una o l'altra radio... dato che in base  ai gusti personali di ognuno di noi, uno può trovare un palinstesto idoneo ai nostri gusti ascoltando entrambe le radio e perchè no anche altre ....
Il titolo di questo post però vuole porre l'attenzione su quello che sembra essere più che mai uno scontro , fra le 2 più importanti radio nazionali . Bisogna premettere , che rispetto ad altri paesi nel mondo l'Italia è forse l'unica ad avere molte radio locali e poi qualcuna importante come le due citate a livello nazionale ... negli altri paesi esistono solo delle radio regionali e dunque come si può facilmente immaginare , hanno la strada spianata senza dover fare l'impossibile per vincere su eventuali concorrenti dato che non c'è ne sono!
Come appena detto invece in Italia le radio come 105 e Deejay devono fare sia i conti con le piccole radio locali che cmq tolgono una parte di utenza , e poi con le altre grandi radio .... Ma fra le due del caso c'è un particolare astio , in particolare fra il programma di punta di 105 ovvero ( lo zoo di 105 ) e Deejay .... Questo astio potrebbe essere spiegato dal semplice fatto che siano due radio concorrenti , ma ultimamente è successa una cosa che pochi si potevano aspettare , ovvero la migrazione per non dire "la fuga" di 3 membri dello Zoo di 105 , verso l'acerrima radio nemica ovvero Deejay ! I nomi di questi 3 componenti per chi ascolta o ascoltava lo zoo dovrebbero essere più che famigliari , i loro nomi sono Wender , Paolo Noise e Fabio Alisei ... che insieme a Marco Mazzoli conducevano il noto programma Zoo di 105 ! Questa fuga , è stata già discussa ampiamente sui vari blog di Mazzoli e di 105 , su facebook e su chissà quanti altri blog come questo ... Io non starò qui a dire se hanno fatto bene o male , in fondo se l'hanno fatto avranno avuto i loro buoni motivi . Vorrei invece sottolineare come adesso a cose fatte , quello che si sta rivelando davvero debole è proprio Marco Mazzoli , ovveo il conduttore Leader dello zoo! E' normale e comprensibile che sia incazzato! Ma adesso sta continuando a buttare fango su Deejay , su Linus ( direttore di deejay ) e su tutti coloro che capitano a tiro ... senza ovviamente mancare i 3 traditori ( o cosi almeno li vede lui ) . Questo atteggiamento a mio modesto modo di vedere è da perdente , perchè cosi non fa altro che dimostrare a tutti e non solo a Linus , che il colpo è stato davvero duro e che oggi , a 2 mesi dall'accaduto ancora non l'ha ammortizzato! Io vorrei consigliare a Mazzoli di lasciar perdere , di comportarsi con più indifferenza, e di continuare la sua strada con il nuovo staff a sua disposizione ... perchè se come dice lui , i 3 migrati a deejay non valgono un C......zo , allora non dovrebbe proprio considerarli ! Anche perchè per quello che sono andati a fare a deejay ovvero il programma trim trum tram ... la reputazione se la sono già rovinata da soli !
Chiunque legga questo post , potrà dare la sua opinione , e sarò ben felice di confrontarmi con lui.
Alla prossima ...

martedì 22 febbraio 2011

Televisori 3D , una miglioria o una semplice alternativa ?

Buonasera,
mi trovo ad affrontare questo argomento perchè sono rimasto leggermente sbalordito quando ho cercato di vendere il mio Tv Led 55" Samsung comprato meno di 1 anno fa . Mi sono sentito rispondere dai venditori del nuovo , che adsso il mio televisore vale circa 1000 euro in meno , perchè è uscito il 3D di cui il mio ovviamente ne è sprovvisto ! Ora il punto non è che mi stupisca più di tanto che i televisori , come i computer etc... si svalutino abbastanza velocemente , ma ben si che il 3D venga per forza considerato dal mercato un miglioramento rispetto ai Tv precedenti ! Il mio tv era fino ad un anno fa il miglior modello Samsung 55" , l'ho pagato 3100 euro , e la cosa sconcertante è che gli stessi venditori del nuovo , oggi ammettono che il pannello di quelli 3D è identico al mio , come a dire in breve che la qualità è la stessa se guardato in 2D ! Allora mi chiedo come può il 3D , contanto che poi oggi non è di elevata qualità far ribassare cosi tanto il prezzo di un tv come il mio ?! E' ovvio , che le grandi case adesso abbiano interesse a vendere i 3D e che quindi vogliano svalutare più del dovuto i "vecchi" tv Led , ma io sono fermamente convinto che il 3D dovrebbe essere considerato anche dal mercato una scelta del cliente , un po' come per le auto il cambio manuale da quello automatico .... e non per forza una miglioria!

Va detto che adesso tutto "cerca" di ruotare intorno al 3D , ogni film che esce al cinema viene proposto anche in 3D .... Ma vogliamo parlare della qualità delle nostre sale che trasmettono il 3D? A mio modesto parere sono a dir poco mediocri ! E lo stesso vale per i tv in 3D , sono gli stessi venditori che se in "confidenza" ti dicono non essere ancora una tecnologia da comprare.... perchè la si paga molto come tutte le nuove tecnologie ma offre ancora molto poco! In conclusione , credo che sarebbe molto più corretto , che le grandi case produttrici di televisori , vendessero il 3D per quello che è ovveo una scelta ... e che dunque non svalutassero cosi tanto i tv Led privi di questa tecnologia , dato che qualitativamente parlando sono identici ai nuovi .
Questa ovviamente è la mia visione delle cose , ma se prima o poi qualcuno leggerà questo mio blog, sarei curioso di sapere la vostra opinione ed eventualmente di poter instaurare un bel confronto costruttivo .
Buonaserata a tutti